Pubblicato il

L’olio EVO contro l’Alzheimer

Un recente studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease condotto da ricercatori della Università di Salonicco sembra dimostrare che l’olio extra vergine di oliva è di aiuto contro le amnesie da deterioramento cognitivo lieve.
Lo studio su alcuni gruppi di anziani ha rilevato che dopo 12 mesi il gruppo a cui era stato dato olio extra vergine d’oliva aveva risultati superiori agli altri gruppi.
Grazie a questo studio si ipotizza l’uso dell’olio di oliva come base per composti naturali per trattamenti alternativi e per ridurre il rischio di progressione nelle malattie che portano degeneramento cognitivo tipico dell’Alzheimer.
Qui è possibile consultare l’articolo relativo alla ricerca della dottoressa Magda Tsolaki.